Cerimonia lievemente ridotta, domenica 6 novembre, per le condizioni atmosferiche, ma ugualmente partecipata e significativa per ricordare un momento storico importante per la nostra Nazione, ovvero la vittoria dell’Italia nella Prima Guerra Mondiale e il raggiungimento della completa unità nazionale, e per celebrare le nostre Forze Armate, che vediamo impegnate in una preziosa funzione di sostegno alla popolazione, in particolare come interventi di soccorso, aiuto, assistenza negli ultimi mesi verso i cittadini colpiti dal terremoto in Centro Italia e da anni verso i migranti che sbarcano a migliaia a Lampedusa, oppure come sorveglianza e tutela nelle nostre città e presso i nostri tesori artistici.

 “Io e i miei compagni ci rendiamo conto  – dice Lucrezia Pedroni, sindaco dei ragazzi e delle ragazze di Cassano Magnago – dell’importanza di questo momento storico, che ha reso possibile un percorso  di crescita del nostro paese, e siamo fieri di poter essere liberi in una nazione democratica. 

Noi ragazzi ringraziamo coloro che nel tempo hanno fatto crescere il nostro Paese sul piano dei valori di cittadinanza e fratellanza, e ci impegneremo per mantenere queste conquiste e perché si possa continuare a credere nel bene prezioso della pace !”

[attachments template=small include=”5215″]

unita-naz-2016_3