Mercoledì 12 marzo le classi 2° e 3° degli Istituti secondari cittadini hanno assistito alla rappresentazione del musical “Frankenstein junior” presso l’Auditorio: una girandola di balli, battute, effetti speciali che hanno tenuto avvinti i ragazzi dalla prima all’ultima scena, con valanghe di applausi e risate per i bravissimi interpreti della Compagnia della Rancia nella continuazione parodistica della notissima storia dello scienziato Viktor von Frankenstein e del suo mostro triste e tragico insieme.

Dal  sito del cinema teatro auditorio (http://www.auditoriocassano.it/AUDITORIO/TEATRO.HTM) :

Chi non ricorda il fortunatissimo film di Mel Brooks (1974) interpretato da Gene Wilder e dal ‘gobbo’ Marty Feldman? Raccontava l’avventura del nipote del barone Frankenstein, tristemente famoso per i suoi esperimenti, che raggiunge il castello di famiglia in Transilvania dove succedono avventure di ogni tipo. Dal cinema al teatro il passo è breve: e proprio Mel Brooks trasforma in commedia musicale la pellicola ambientata negli Anni Venti, in omaggio ai classici horror che furoreggiarono in quell’epoca. La versione teatrale italiana è strettamente fedele alla storia, ma trasforma le cupe scenografie del film rigorosamente in bianco e nero per evocare atmosfere gotiche in ambienti e costumi coloratissimi, vivacizzati e attualizzati anche dalle musiche originali composte dallo stesso Mel Brooks. La vicenda si svolge nel tenebroso castello del nonno, dove lo scettico Junior incontra l’imprevedibile aiutante gobbo Igor, la procace assistente Inga e la sinistra e misteriosa Frau Bluker, un tempo amante del Barone. Questa fa ritrovare il laboratorio e gli appunti del nonno al giovane professore, il quale, ricredendosi sulle proprie idee, cerca a sua volta di dare vita ad una creatura. Ma la situazione sfugge al suo controllo e incominciano varie peripezie, fonte di grande comicità. Anche questa volta la Compagnia della Rancia, con la regìa di Saverio Marconi, raggiunge un alto livello di spettacolo: un mix perfetto di tecnica, virtuosismi e interpretazione si combina con l’ironia e la comicità del testo, assicurando due ore di sicuro divertimento.

 

loc-frankesteinjunior